Insonnia… Altri 5 thriller per chi non teme le tenebre

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller

Insonnia… Altri 5 Thriller per Chi non Teme le Tenebre.

 

L’amore bugiardo.

Nick ha perso il lavoro e le sue ambizioni, è stanco di lottare per non deludere Amy, la moglie perfetta e sognatrice che ha rinunciato a tutto per seguirlo e stargli accanto. Nick è il fallito con l’amante, che ha dato fondo ai risparmi della consorte e poi l’ha fatta sparire… Perché Amy è scomparsa dalla loro casa lasciando una scia di sangue e cattivi presagi. Nick è il mostro, perché la gente ormai ne è convinta, e alla fine cos’altro siamo se non quello che gli altri credono di noi? Si può veramente arrivare a conoscere la persona con cui condividiamo la vita, oppure la realtà è tanto perversa da illuderci nel modo più smaccato? Così alla fine chi è, davvero, il mostro? Thriller serrato ma anche dramma dei sentimenti e dell’identità, l’Amore Bugiardo, anche grazie a una riuscitissima e affascinante immersione nell’animo oscuro dei personaggi, avvince e sorprende fino al finale per nulla risolutivo che rimane addosso come un brutto sogno ricorrente. Degna di nota è anche la felice trasposizione cinematografica.

 

Chi è senza peccato.

Non avevo intenzione di recensire questo libro, ma ho cambiato idea perché la storia se lo merita, al di là delle pecche (e considerarle pecche è un eufemismo, sarebbe più corretto parlare di disastro) imputabili ad una traduzione frettolosa e ad un editing che, tra frequentissimi refusi e veri e propri errori, non potrebbe essere più lontano dall’amorevole cura che meriterebbe la revisione di un’opera letteraria. Detto questo, Chi è Senza Peccato, della britannica trapiantata in Australia Jane Harper, è un bel thriller, tradizionale, semplice e veloce ma teso e intrigante, vincitore del Victorian Premier’s Literary Award per il miglior manoscritto inedito del 2015. L’agente federale Aaron Falk è un segugio di Melbourne abituato a seguire l’odore dei soldi, per questo, quando in occasione di un funerale torna a Kiewarra, il suo paese d’origine, non ha nessuna intenzione di farsi coinvolgere nelle indagini riguardanti l’efferato omicidio suicidio di un’intera famiglia… Non è il suo campo dopotutto, oppure c’è un altro motivo? Che sia perché l’omicida suicida era il suo migliore amico quando erano ragazzini? Che abbia a che fare con quegli sguardi malevoli, se non proprio di aperto disprezzo e odio, che la gente del posto gli lancia con insistenza, ricordando che tanti anni prima la sua faccia e il suo nome erano stati legati a un altro omicidio apparentemente irrisolto? La morte di una ragazzina triste e solitaria non si dimentica, a maggior ragione se prima della fine, tra tanti possibili, aveva scelto di lasciare il suo nome come unico indizio di colpevolezza. L’atmosfera si farà presto irrespirabile, e non solo per la siccità che da mesi sta distruggendo le coltivazioni e i nervi degli agricoltori locali… Una prosa asciutta e agevole, e il buon uso dell’alternanza tra passato e presente, tengono alta l’attenzione del lettore che si ritroverà in un attimo alla resa dei conti finale che coinvolgerà il protagonista e la sua intera esistenza. Presto questo libro diverrà un film, e dispiace dover ricordare quanto un’opera apprezzata all’estero sia stata maltrattata nel nostro paese; non so se le cause siano imputabili ai recenti stravolgimenti in seno a Bompiani, con l’esodo di molti autori verso La Nave di Teseo, o piuttosto al cambio di distribuzione, posso solo augurare all’editore che si tratti di un episodio sfortunato, e che per una volta valga il detto “non tutte le ciambelle vengono col buco…”

 

Tre giorni e una vita.

A Beuval, piccola cittadina francese sperduta tra i boschi, la vita può essere difficile e triste, solitaria e opprimente, tanto da risultare più apprezzabile la compagnia silenziosa di Ulisse, il cane del rozzo vicino di casa, a quella della rigida madre. Ma quando le certezze sono così poche, quando il vicino uccide l’animale gettandolo poi nell’immondizia, la disperazione di Antoine esplode, e con essa un’improvvisa rabbia repressa si sfoga tragicamente. A dodici anni, come a quaranta, basta un gesto avventato per condizionare drammaticamente la propria esistenza e innumerevoli altre… All’inizio di questa piccola storia corriamo il rischio di sottovalutarla, si è tentati di rimpiangere i fasti dei romanzi precedenti, ma un grande scrittore non ce lo consente: e allora paura e rimorso, indignazione ma anche speranza, emergono da pagine sempre più incalzanti che ci avvincono con colpi di scena illuminanti, e con tutto il peso delle azioni che la vita si trascina dietro inesorabilmente… Perché i propri peccati non conoscono oblio, restano incollati all’anima per sempre. Romanzo di formazione e thriller inaspettato per un Lemaitre che non sbaglia mai un colpo.

 

Condominio R39.

Sembra il nome di un carcere R39, e porta con sé presagi inquietanti, in realtà identifica un condominio, certo opprimente, un luogo dall’atmosfera tesa e viziata dove le molte esistenze in gioco si contendono il primato di stranezza e perversione: c’è l’anziano biologo infermo, gravato da ossessioni che hanno a che fare con la decomposizione… C’è la giovane coppia che ama indulgere in pratiche erotiche al limite della sopravvivenza; anche l’ex attrice di grido, la cui mente si sta perdendo in realtà parallele cariche di sofferenza, contribuisce a rendere ancora più macabri i momenti che precedono la violenza improvvisa ed inspiegabile. Straordinario esordio per questo giovane autore, un originale thriller dalle molte sfaccettature, ma non solo… E’ un romanzo maturo che scava nell’animo apparentemente oscuro di tanti personaggi in realtà comuni, normali, e dunque nell’animo di tutti noi lettori. Una scrittura ricca e sicura che cattura fino all’ultima pagina. La bella notizia confidatami dallo stesso autore è che tra poco, speriamo, uscirà il suo nuovo libro, e dalle anticipazioni sarà sicuramente un appuntamento da non mancare.

 

L’ipnotista.

Svezia: il bianco della neve non basta a scacciare l’oscurità di una tragica notte di Dicembre, in cui un ragazzo ha assistito al massacro della propria famiglia, e lui stesso ferito e sotto choc giace in un letto d’ospedale chiuso in una semi-incoscienza impossibile da penetrare; ma Joona Linna, commissario della polizia criminale, deve assolutamente riuscirci perché l’autore della carneficina non ha completato il suo lavoro, c’è un altro componente della famiglia, la sorella del testimone silenzioso, che rischia la stessa macabra sorte. Che fare dunque, se non rivolgersi all’ipnotista, un uomo schivo e riluttante ma l’unico capace di penetrare il nulla protettivo in cui il superstite si è rinchiuso? Se però quell’uomo non se la sentisse di prendersi una tale gravosa responsabilità? Dopo che anni prima un suo fatale errore aveva quasi fatto deragliare il treno della sua esistenza, Erik Maria Bark aveva promesso a se stesso e ai suoi cari che non avrebbe più praticato l’ipnosi… Joona Linna però, commissario con sangue finlandese nelle vene, è stato nelle forze speciali e di cose ne ha viste nella vita, non è il tipo che si scoraggia facilmente; l’ipnotista dunque non avrà scelta, spezzerà la promessa e, inconsapevole, andrà incontro a quello che sarà l’incubo più pericoloso per se stesso e per la cosa più preziosa della sua vita: suo figlio… A differenza della lenta e mediocre trasposizione cinematografica, L’Ipnotista di Lars Kepler, pseudonimo dietro cui si celano due coniugi svedesi, entrambi già scrittori che hanno unito le forze con esiti straordinari, è uno dei titoli più rappresentativi del nuovo thriller nordico che negli ultimi dieci anni ha spopolato nelle librerie di tutto il mondo: suspence, introspezione psicologica e un’atmosfera così cupa da sentir freddo nelle ossa, sono gli ingredienti che rendono imperdibile questo libro e inaugurano una serie adrenalinica di cui l’indomito commissario Joona Linna è l’indimenticabile protagonista.

Luca

 

 

PASSA DA LIBRI E LIBRI A MONZA

⬇️COMPRALO SUBITO

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller-amore-bugiardoL’amore bugiardo
Gillian Flynn
Editore: Rizzoli
pagine 462|rilegato
€19,00
ISBN9788817077231
disp. brossura

 

PASSA DA LIBRI E LIBRI A MONZA

⬇️COMPRALO SUBITO

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller-chi-è-senza-peccatoChi è senza peccato
Jane Harper
Editore: Bompiani
pagine 384|brossura
€19,00
ISBN9788845283437

 

PASSA DA LIBRI E LIBRI A MONZA

⬇️COMPRALO SUBITO

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller-tre-giorni-e-una-vitaTre giorni e una vita
Pierre Lemaitre
Editore: Mondadori
pagine 226|brossura
€18,00
ISBN9788804665052

 

PASSA DA LIBRI E LIBRI A MONZA

⬇️COMPRALO SUBITO

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller-condominio-r39Condominio R39
Fabio Deotto
Editore: Einaudi
pagine 444|brossura
€19,50
ISBN9788806217853

 

PASSA DA LIBRI E LIBRI A MONZA

⬇️COMPRALO SUBITO

paginerecensioni-insonnia-altri-5-thriller-l-ipnotistaL’ipnotista
Lars Kepler
Longanesi
pagine 585|rilegato
€18,60
ISBN9788830427587
disp. brossura

 

 

Rispondi